fino a domenica 30 maggio 2010, chiesa di San Giorgeto, piazza Santa Anastasia

L'evento “Kulturstadt München, Kulturlandschaft Bayern” (Monaco città culturale - Baviera regione culturale) è organizzato dall’Istituto di Cultura Italo-Tedesca/Goethe-Zentrum in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Verona e la Landestelle für die nichtstaatlichen Museen in Bayern, in occasione del 50° anniversario del gemellaggio tra Verona e Monaco.

“Una mostra di musei – ha spiegato l’assessore alla Cultura Erminia Perbellini – per far conoscere ed apprezzare le ricchezze culturali della città di Monaco e di tutta la Baviera, che conta oggi complessivamente 1264 musei di cui 50 nella sola capitale”.  Il primo censimento dei musei bavaresi fu effettuato nel 1908, con  133 musei registrati di cui risulto il più antico la galleria di Schloß Schleißheim fondata nel 1722. Alla mostra sarà possibile acquistare un manuale che raccoglie tutti i musei bavaresi esistenti, descrivendone la storia e l’indirizzo.

La mostra è aperta al pubblico nelle giornate di mercoledì, giovedì e venerdì dalle 14 alle 18; il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

powered by social2s
giovedì 13 maggio 2010, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 ogni 30 minuti: La torre abaziale dell'antico monastero di San Zeno e la Chiesa di San Procolo. San Zeno. Visita guidata alla Torre dell'Abazia, alla sala del capitolo, al Sacello di San Benedetto e alla paleocristiana chiesa di San Procolo. Ingresso: piccolo contributo e prenotazione. Guided tour - Gefaehrte Besichtigung . Info: Parrocchia di San Zeno CTG Verona 045 8004592 www.veronactg.org
powered by social2s
mercoledì 12 maggio 2010, ore 14:00, Verona: Tour di Verona. Ritrovo: Ufficio Iat Piazza Bra. Via degli Alpini, 9. A piedi lungo le vie del centro, alla scoperta degli angoli più suggestivi accompagnati da un'esperta guida.  Biglietto: euro 10,00. Guided walking tour in English - Gefahrter Stadtrundgang auf Englisch. PROVINCIA DI VERONA TURISMO 045 8068680 045 8000861 www.tourism.verona.it This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
powered by social2s

6 maggio 2010 a mezzanotte, Francesca Grilli, performance: soprano Lina Vasta, pianista Diego Mattiello  

Negli ultimi anni l'arte si è trasformata in un'arena pubblica che coinvolge un numero crescente di persone e di professionisti del settore, grazie all'interesse a all'attenzione crescenti dei media e del mercato che ne hanno enfatizzato l'aspetto commerciale.

La ricerca di un'equilibrio tra ambito economico-strategico e ambito intimo e personale della dimensione estetica ha spinto il gallerista Francesco Pandian e la critica d'arte Maria Rosa Sossai a invitare quattro artisti a occupare per una sera la galleria e a ricreare l'unicità del momento creativo: un qui e ora irripetibile che pernette quel tipo di esperienza sensitiva che segue lo sviluppo del pensiero dell'artista.

Quattro incontri focalizzati sul rapporto tra arte e musica, biografie private, creazioni sonore, immagini in movimento, azioni dal vivoche  metteranno in scena forme diverse di individualità per ribadire la centralità della sperimentazione e la sensualità dell'esperienza estetica.


ARTE e RICAMBI
Via Antonio Cesari 10 (37131) Verona
+39 0458403684, +39 335 1330087, +39 0458403684 (fax)
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.artericambi.org
powered by social2s
8 maggio 2010 - 29 maggio 2010, Cargo20, via Venti Settembre n. 27, Verona

Spazio per la vendita di mobili, luci, tappeti e oggetti di modernariato, aperto da pochi mesi, Cargo20 è anche una galleria d’arte. Sabato 8 maggio 2010 alle ore 18,30 inaugurazione, con presentazione di Maria Lucia Ferraguti, della personale di Marta Petrucci, artista nata a Valdagno (VI) dove vive e lavora, laureata in lettere, indirizzo artistico all'Università di Padova con il Professor Lionello Puppi.

La passione per la pittura ad olio la accompagna da sempre: dapprima opta per il figurativo e poi, pian piano, i soggetti sulla tela si sfaldano, si sfilacciano, diventano irriconoscibili e giungono ad un’astrazione fondata su un equilibrio geometrico e cromatico straordinario. Colpisce la lucidità dei suoi occhi quando descrive i suoi dipinti: sono frutto di una pura fatica fisica, le «sembra di cementare», quasi avesse una cazzuola e non un pennello tra le mani. Nessun bozzetto né disegni preparatori. I suoi dipinti sono un lento costruire, un prudente comporre mediante strutture in divenire che prendono forma accostando tonalità vicine o in contrasto tra loro. Un procedimento che ricorda la “dissonanza compositiva” messa in atto da Kandinskij e, come l’artista russo, Marta Petrucci decide di intitolare i suoi dipinti “composizione”, con un numero a contrassegnarli. La pennellata

powered by social2s

martedì 27 aprile 2010, ore 18:00, Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra): "Bernard Bernard Berenson cinquant'anni dopo", ciclo di conferenze del Museo di Castelvecchio. Relatrice: Paola Marini, Direttrice Musei Civici di Verona. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Comune di Verona-Assessorato alla cultura, www.comune.verona.it

powered by social2s