chiostro_san_fermo

Sabato 19 e domenica 20 settembre 2015 , in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Soprintendenza belle arti e paesaggio di Verona, Rovigo e Vicenza aprirà eccezionalmente al pubblico le proprie sedi: i complessi monumentali di San Fermo e della ex Dogana di terra, con il suo laboratorio di restauro.

Il pubblico sarà accompagnato dai funzionari della Soprintendenza nelle visite guidate (una al mattino alle ore 10.30; l’altra al pomeriggio alle ore 15.30) ai due importanti edifici. Il percorso nel chiostro dell’ex convento di San Fermo Maggiore affiancato alla basilica, prevede anche la visita alla galleria dei modelli sanmicheliani realizzati per volontà del soprintendente Piero Gazzola .

Al Palazzo della ex Dogana, oltre alla visita guidata all’edificio e al laboratorio di restauro, sarà possibile, grazie anche alla collaborazione avviata con la Fondazione Roi di Vicenza, condividere l’attività di diagnostica effettuata sul ciclo di dipinti di epoca seicentesca, conservato nella cappella del Rosario della Chiesa di Santa Corona di Vicenza. E’ in corso, infatti, ad opera dei restauratori e dei tecnici della Soprintendenza, un’approfondita campagna di indagini scientifiche e radiografiche sui dipinti per conoscerne a fondo le tecniche esecutive.

I visitatori potranno inoltre approfondire la conoscenza di queste opere, alcune delle quali attribuite ad Alessandro Maganza, grazie agli apparati informativi che saranno

powered by social2s
Villa_Rizzardi_Negrar_giardino_di_notte_pp

Cinque mesi di magia: spettacoli ed eventi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia nell'ambito del Festival delle Ville Venete - VIII edizione - 2015.

Le ville venete dal 5 giugno fino ad ottobre 2015 ospitano in tutto oltre 50 eventi tra incontri, laboratori e serate d'eccezione. La manifestazione riunisce le eccellenze culturali ed enogastronomiche del territorio proponendo un calendario ricco di appuntamenti, molti dei quali sono parte del programma ufficiale di Veneto per EXPO 2015.

Fiore all'occhiello della manifestazione è stato SORSI D'AUTORE (dal 20 giugno al 12 luglio 2015) che ha proposto appuntamenti di cultura e degustazioni per celebrare il patrimonio storico, paesaggistico e culturale del territorio con ospiti d'eccezione come Enrico Mentana, Corrado Formigli, Giuseppe Cruciani e Carlo Petrini, "guru" dello slow-food.

Segue il calendario degli eventi cui è ancora possibile partecipare:

VENERDÌ 28 AGOSTO
PALAZZO CERA
Gambellara (VI)
TEATRO
I promessi sposi
 
SABATO 29 AGOSTO
PALAZZO TIEPOLO
Vazzola (TV)
TEATRO
Un ragazzo di campagna
 
DOMENICA 30 AGOSTO
VILLA NANI LOREDAN
Sant'Urbano (PD)
INTRATTENIMENTO
Passeggiando in bicicletta
Il Segreto di Arlecchino e Pulcinella
 
VENERDÌ 4 SETTEMBRE
VILLA VENIER CONTARINI
Mira (VE)
TEATRO
Oblivion.zip
 
SABATO 5 SETTEMBRE
VILLA ROMANIN JACUR
Salzano (VE)
INCONTRI E LABORATORI
Incontro con
Filippo Facci
 
VENERDÌ 11 SETTEMBRE
VILLA MOSCONI BERTANI
Arbizzano di Negrar
powered by social2s
jannacci
19, 26 agosto e 2, 9, 23 settembre 2015 - Bastione austriaco di san Giorgio - Verona - ingresso libero
Incontri organizzati dal Gruppo scout (A.G.E.S.C.I.) di Verona 10 con il contributo del Comune di verona e della 1à Circoscrizione.
 
El purta ancora i scarp del tennis... (in ricordo di Enzo Jannacci) Istrionico, fantasista, genio comico, funambolo della rima gratuita, dell'ironia e del cazzeggio: visse in un mondo surreale, patetico, folle. L'altra faccia del chirurgo-musicista milanese (o, come diceva lui, "medico fantasista") che si prendeva le ferie per andare a cantare
19 agosto 2015 - ore 20.45
 
La signoria Scaligera a Verona - La nascita della signoria (1277-1387) attraverso assassinii e lotte fratricide. Lo sviluppo e il nuovo assetto della città;
le strutture difensive, i ponti e i monumenti funebri che hanno reso grande Verona e famosi gli Scaligeri
Primo incontro: 26 agosto - ore 20.45 Verona scaligera: mura e fossati - l'impronta della Signoria
Secondo incontro: 2 settembre - ore 20.45 Verona scaligera: Castelvecchio, Serraglio e altri castelli nel territorio
 
Lui e... Celentano - Intramontabile, enigmatico, anticonformista, pacifista, antivenatorio, ha segnato un'epoca, dal rock ai brani impegnati: è l'unica
voce credibile che ci sia in Italia. Mini-storia del "Ragazzo nato in via Gluck", lanciato verso i 60 anni di carriera
9 settembre 2015 - ore 20.45
 
Giugno
powered by social2s
Derrock_de_Kerckhove
giovedì 24 settembre 2015, ore 18, Teatro Ristori: Derrick de Kerckhove, guru dei nuovi media. Ingresso libero con prenotazione on line, fino ad esaurimento posti.
 Sette interpreti declinano il tema "CONFINE. Ingegneria & società", secondo la loro libera concezione: unendo mondi e linguaggi, tecnica e "pensiero sull'uomo", nell'ambito della rassegna Open. Ingegneri aperti alla città 2015 "Dalla carta al bit. Il futuro digitale è qui!", promossa dall'Ordine degli Ingegneri di Verona con il patrocinio del Comune e della Provincia di Verona e di Fondazione Cariverona.
In scena il prossimo 24 settembre dalle ore 18, nella suggestiva cornice del Teatro Ristori a Verona, l'evento TALKS SLIDINGDOORS 2015, roadshow ideato dal Consiglio Nazionale Ingegneri (CNI) come progetto di "animazione" culturale e sociale di dialogo e sovrapposizione dei linguaggi, a rappresentare la trasversalità della professione nella società contemporanea.
A calcare il palco veronese sette interpreti e protagonisti dei nuovi linguaggi digitali, della cultura, della scienza, della musica, dell'architettura, dell'ingegneria e della filosofia che hanno risposto all'invito di indagare in presa diretta il tema del "Confine", secondo la loro libera concezione e attraverso il mezzo espressivo a loro più congeniale - parole, immagini, video, musica, fotografia, scrittura - in un susseguirsi incalzante di racconti.
 
Confermati i primi relatori a Verona:
- Derrick de Kerckhove, sociologo e teorico
powered by social2s
la_mattarana

Continuano con jago, venerdi' 10 luglio  a Villa La Mattarana (vr), le produzioni teatrali di Casa Shakespeare che rivisitano l'opera del grande drammaturgo inglese

L'ingresso a trutti gli appuntamenti è gratuito

Prima dello spettacolo, alle ore 18:30, è possibile partecipare alla visita guidata di Villa La Mattarana con prenotazione obbligatoria al 348612506 o a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.. Durante la visita si potranno ammirare gli affreschi interni e della cappella gentilizia risalenti al 1500 (della scuola di Paolo Caliari detto il “Veronese”). Sorprenderà piacevolmente i partecipanti anche la visita alla Sala degli Imperatori il cui soffitto, affrescato con decorazioni a grottesca, è opera di Bernardino India, collaboratore di Andrea Palladio.
 
 

Dopo la rappresentazione U2Macbeth, che lo scorso 26 giugno ha incantato il pubblico accorso a Villa Sagramoso (VR), la rassegna dedicata al drammaturgo inglese continua a Villa La Mattarana (VR) con Jago, una produzione di Casa Shakespeare in collaborazione con Produzioni Soledarte La rassegna si concluderà martedì 28 luglio nel vicentino con Opera in Love Romeo e Giulietta quando le parole di Shakespeare
incontreranno le note dei più famosi compositori d'opera

 
 
La Compagnia Soledarte, nata nel 2006 dall'incontro tra Varhynia Ziliotto, coreografa e insegnante di danza professionista e Solimano Pontarollo, attore e regista shakesperiano certificato Royal Academy of Dramatic Art London, esplora
powered by social2s
Oscar-Romero-martire-della-fede-sara-beato-entro-il-2015_articleimage

Martedì 9 giugno, ore 20,30, sala Africa dei missionari comboniani in Vicolo Pozzo, 1

I Martedì del mondo, chiudono il loro ciclo annuale (ottobre 2014-giugno 2015) proponendo una riflessione su Óscar Romero, l’arcivescovo di San Salvador assassinato il 24 marzo del 1980 e beatificato il 23 maggio scorso a El Salvador.

Alla vigilia della sua morte, l’uomo di Chiesa affermò: «Non vedo possibilità alcuna di rimanere neutrale. O serviamo la vita, o siamo complici della morte di molti esseri umani. Qui si rivela la nostra fede: o crediamo nel dio della vita, o utilizziamo il nome di Dio servendo i responsabili della morte dei poveri». All’epoca, la nazione dell’America centrale, a lungo governata da giunte militari, era in balia della guerra civile e mons. Romero scelse di denunciare le ingiustizie e i metodi di governo della dittatura.

A collocare la figura di Romero nella Chiesa salvadoregna, a delineare qual è l’eredità che il beato Romero lascia alla Chiesa universale e a ricostruire le vicende politico-sociali di El Salvador sarà la giornalista dell’Avvenire Lucia Capuzzi. La serata sarà moderata dal comboniano Venanzio Milani, coordinatore della Fondazione Nigrizia.

In occasione della beatificazione, i comboniani d’America e d’Asia hanno scritto una lettera aperta, affermando che mons. Romero «ci presenta un modello di vita e di missione,

powered by social2s