carta_topografica_open4

7 marzo - 14 novembre 2015, Magazzino1, Via S. Teresa, 12

"Dalla carta al bit. Il futuro digitale è qui!" è il titolo della rassegna culturale "#Open4" con cui gli Ingegneri di Verona e Provincia si aprono alla cittadinanza con un calendario ricco di iniziative: convegni "professionali" divulgativi, mostre e incontri di approfondimento con un taglio sull'attualità, la storia, l'arte e la letteratura e visite tecniche che animeranno lungo tutto il 2015 gli spazi della sede dell'Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia ai Magazzini Generali (Magazzino1, Via Santa Teresa, 12).

 
Filo conduttore di Open4 i temi dell'Innovazione e del Futuro digitale, che già invade e pervade la nostra quotidianità: declinati e interpretati in molteplici ambiti della professione ma anche con uno sguardo attento all'attualità e a quegli eventi di richiamo nazionale e internazionale - EXPO 2015 e il Centenario della Grande Guerra (2014-2018) – che chiedono anche alla città di Verona di essere protagonista.
 
Dodici gli appuntamenti in programma da marzo a novembre, cui si aggiungono tre visite tecniche, aperte al pubblico, a impianti e centrali energetici innovativi.
L'intera Rassegna Open si è appropriata del titolo dell'evento che più rappresenta e testimonia, per approccio e contenuto, l'evoluzione tra passato e futuro, passando attraverso le straordinarie conquiste del "sapere tecnologico e digitale"
powered by social2s
team_TEDxVerona_2015
Verona, 1° marzo 2015, Palazzo della Gran Guardia.
Tecnologia, intrattenimento e design sono gli ingredienti per una formula vincente che consentirà al pubblico scaligero di proiettarsi "Beyond the wall", come vuole il leitmotiv di quest'anno, oltrepassando i confini personali e collettivi, stimolando la riflessione e promuovendo il dialogo e il networking.
L'accreditamento inizia alle 9 e l'inizio degli interventi è previsto per le ore 11. Non è stato comunicato l'ordine dei 12 speakers che si alterneranno sul palco della
Gran Guardia, raccontando la loro esperienza personale e professionale e promuovendo, al contempo, temi di portata nazionale ed internazionale: Andrea Battistoni, Francesco Fatone, Gabor George Burt, Sofia Righetti, Carla Cico, Alessia De Biase, David Alan Harvey, Sergio Canavero, Vincenzo Palermo, Sebastiano Scròfina, Luca Prasso e Adriana Musella. Una breve presentazione dei relatori e molte altre informazioni su questa edizione di TEDxVerona cliccando qui.
 
Diretta streaming dell'evento sui siti www.tedxverona.com e www.chefuturo.it/tedxverona
 
foto: il team TEDx Verona, composto interamente da volontari, ha ottenuto l'autorizzazione ad organizzare TEDxVerona un evento che proietterà ancora una volta la città scaligera in un contesto internazionale.
powered by social2s
Sebastiano_Scrofina
Il countdown con oggi finisce. Domani è il 1° marzo e si tiene la seconda edizione del TEDxVerona. Presentiamo il dodicesimo relatore Sebastiano Scròfina (31 anni, romano, laureato in filosofia) proponendovi l'intervista realizzata da Simone Rebora per VERONAlive.
 
- L'argomento che presenterai, per quanto complesso nei suoi aspetti più tecnici, desta un indubbio interesse anche tra i non addetti ai lavori. Ci potresti spiegare in breve di cosa ti occupi?
 
Mi occupo da tempo di sistemi di transazione non convenzionali, e dal 2013 sono partner in CoinCapital, una rete di esperti di monete digitali. Fondamentalmente forniamo assistenza e sviluppo a chi si avventura nel mondo delle monete matematiche.
 
- Nel giugno 2013 hai partecipato al primo incontro sulle criptomonete alla Camera dei Deputati. Che tipo di interesse stai riscontrando, tra i privati ma anche tra le istituzioni, nei confronti delle valute complementari? Questi anni di crisi hanno contribuito a stimolare una diversa consapevolezza?
 
Le istituzioni hanno dimostrato apertura e interesse al tema, anche se non ci sono ancora posizioni ufficiali chiare in Italia, come invece ci sono ad esempio nel Regno Unito. Questo danneggia l'ecosistema imprenditoriale del settore generando paura e incertezza.
 
- Spulciando tra i vari articoli, commenti e dichiarazioni sulle valute digitali, ho percepito tendenze
powered by social2s
Andrea_Battistoni__The_B-side_Trio
Undicesimo incontro con i relatori del TEDxVerona in vista dell'appuntamento del 1° marzo.
 
Un padre chirurgo e melomane, una madre pianista e docente in una scuola musicale, ma soprattutto una nonna (quella materna) che ha creduto in lui fin da quando era bambino. Sembra che sia stata proprio nonna Ines a convincere i genitori di Andrea Battistoni a fargli dare lezioni private prima di iniziare il Conservatorio (dove ha studiato violoncello).
Battistoni è nato a Verona nel 1987 e nel 2006 ha intrapreso quella che è diventata una rapida carriera direttoriale. È stato il più giovane direttore d'orchestra mai salito sul podio del teatro alla Scala dopo Toscanini: stessa precocità e stesso amore per il violoncello. Numerosi e prestigiosi i suoi incarichi e le sue esibizioni. È recente (fine 2014), la sua conferma a direttore principale ospite per tre stagioni lirico-sinfoniche della Tokio Philharmonic Orchestra.
 
Battistoni sostiene che la musica classica "Non è musica per vecchi", tanto che con questo titolo, nel 2012, ha scritto perfino un libro edito da Rizzoli. Questo è un concetto, (quasi un progetto didattico) che porta avanti parlando alle giovani generazioni, con ai figli di internet, ogni volta che se ne presenta l'occasione.
 
Andrea Battistoni & the B-side Trio è un gruppo che coniuga
powered by social2s
Vincenzo_Palermo
Decimo incontro con i relatori del TEDxVerona in vista dell'appuntamento del 1° marzo.
 
La principale attività di ricerca di Vincenzo Palermo (nato a Napoli nel 1967) è lo sviluppo di nuovi materiali per l'elettronica e il fotovoltaico. Responsabile del Laboratorio di Nanochimica del CNR di Bologna, monta assieme atomi e molecole per creare nuovi materiali.
E' uno dei nove ideatori del progetto pilota della Comunità Europea "Graphene Flagship". Si tratta di una piattaforma che riunisce studenti di ricerca che operano sul grafene e sui materiali bidimensionali, lavorando in collaborazione con scienziati esperti e ingegneri del mondo accademico e dell'industria. È la più grande operazione di ricerca in ambito UE: budget 1 miliardo di euro.
 
Per capire l'importanza di questi studi basti pensare che il grafene è il più noto dei centinaia di materiali bidimensionali scoperti fino ad oggi: la sostanza più sottile mai ottenuta, ma nello stesso tempo più resistente dell'acciaio, più leggera e flessibile della plastica. Essa è impermeabile alle molecole, elettricamente e termicamente conduttiva, trasparente e combina funzionalità elettriche ed ottiche in modo eccezionale.
Il grafene, relativamente economico da produrre in confronto ad altri materiali, avrà un impatto dirompente sull'economia del futuro.
 
Vincenzo Palermo, autore di più di 100 articoli scientifici su riviste internazionali, dal 2014 è
powered by social2s
lettereguerra2

  giovedì 26 marzo ore 9,00 e  venerdì 27 marzo  alle ore 9 e ore 11 Teatro Alcione

 

Il Teatro Stabile di Verona, in collaborazione con il Comitato Regionale Veneto Grande Guerra e la Regione Veneto, in occasione delle commemorazioni per la ricorrenza del Centenario della Grande Guerra, è lieto di proporre lo spettacolo multimediale "1915-1918: lettere d’amore dal fronte" per la regia di Paolo Valerio. I testi sono stati curati da Marco Ongaro. In scena si alterneranno gli attori Paolo Valerio, Giulia Cailotto e Michele Ghionna, Alice Zanoni che danzerà su coreografie di Katia Tubini e gli allievi della Scuola di Teatro. Verranno proiettate a fondo delle lettere, immagini tratte dagli archivi storici curate da Roberto Guglielmi, mentre i costumi sono stati creati da Chiara Defant. Un ringraziamento particolare va infine a Rossana Valier per la collaborazione.

Lo spettacolo andrà in scena presso il Teatro Alcione di Verona alle ore 9,00 di giovedì 26 marzo ed alle ore 9 e ore 11 di venerdì 27 marzo prossimi.

Lo spettacolo vedrà la partecipazione in sala degli studenti degli Istituti scolastici della Provincia di Verona che hanno aderito all’iniziativa.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0458006100,  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

In questo anno dedicato alle collaborazioni per la ricorrenza della Grande Guerra, lo spettacolo intende portare

powered by social2s