banner_sogno-di-una-notte

Il 18 gennaio - ore 16,30 - al Teatro Stimate di Verona debutta Sogno di una notte di mezza estate di Fondazione Aida per la regia di Mirco Cittadini.

Fondazione Aida Teatro Stabile per i ragazzi, dopo il musical di Babbo Natale, si cimenta in un nuovo debutto, stavolta tratto dal “Sogno” di Shakespeare. Il 18 gennaio, ore 16,30, al Teatro Stimate è in programma la prima di Sogno di una notte di mezza estate, spettacolo diretto dal regista veronese Mirco Cittadini, con Maria Vittoria Barrella, Emanuela Camozzi e Matteo Mirandola, che ha l'obiettivo di introdurre i giovani al teatro di Shakespeare, cogliendone tutta la bellezza fatta di stupore e divertimento.

“La scelta di presentare il “Sogno” ai ragazzi – spiega Roberto Terribile, direttore artistico Fondazione Aida, si colloca all'interno di una progettualità ampia che vede la ripresa di alcuni titoli della tradizione a fianco di proposte che guardano alla contemporaneità. L'obiettivo è avvicinare i giovani alla figura del drammaturgo inglese esaltandone le caratteristiche stilistiche, il senso del racconto oltre che la componente poetica e immaginativa".

“La sfida di questo spettacolo – spiega Mirco Cittadini, regista - è l'adattamento, rendere il testo di Shakespeare alla portata dei giovani spettatori rendendo trasparente una trama ricca di intrecci e di storie parallele che si sovrappongono; ma soprattutto

powered by social2s
Sogno_di_una_notte_di_mezza_sbornia

 

Dal 13 al 17 Gennaio 201 ore 20.45 -
18 Gennaio 2015  ore 16.00  al Teatro Nuovo . Rassegna il Grande Teatro 
regia Armando Pugliese
La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo


di Eduardo De Filippo
(liberamente tratta dalla commedia “La fortuna si diverte” di Athos Setti)
con Luca De Filippo, Carolina Rosi, Nicola Di Pinto, Massimo De Matteo
e (in ordine alfabetico)
Giovanni Allocca, Carmen Annibale, Gianni Cannavacciuolo, Viola Forestiero, Paola Fulciniti

regia Armando Pugliese
scene Bruno Buonincontri
costumi Silvia Polidori
musiche Nicola Piovani
luci Stefano Stacchini
Elledieffe srl

Dopo  il  lavoro  degli  ultimi  anni,  durante  i  quali è stato  realizzato  un  puntuale  approfondimento  sulla  drammaturgia di Eduardo del primo dopoguerra, con Sogno di una notte di mezza sbornia la Compagnia di Teatro di Luca De Filippo propone un nuovo progetto, questa volta specificatamente  tematico, sui testi di  Eduardo.

15 Gennaio ore 17.00 / Teatro Nuovo - GLI INCONTRI DEL GRANDE TEATRO
Gli interpreti dello spettacolo incontrano il pubblico. Un’occasione imperdibile per conoscere da vicino i protagonisti di questa edizione. Conducono, a turno, Lorenzo Reggiani e Betty Zanotelli

Per maggiori informazioni cliccare qui


powered by social2s
venerdi_a_teatro



A partire dal 6 febbraio 2015Teatro Stimate Via Montanari 1 (Piazza Cittadella) Verona
5 appuntamenti, tutti di venerdì:
per conoscere la nuova rassegna di buon teatro a Verona cliccare qui

powered by social2s
les_moldaves

Arrivano i comici-acrobati dalla Francia

La sera del 25 dicembre 2914, alle 21.00, salirà sul palco del Dim la compagnia francese Pas vu Pas Pris per presentare Les Moldaves.

Il duo comico-acrobatico interpreta due artisti moldavi capitati in Italia per presentare uno spettacolo fatto di acrobazia e di giocoleria molto tecnica e molto ridicola; il tutto è immerso in una aria folle e stralunata, vicina alla parodia.


Drago e Piota sono forti, insensibili al dolore e folli.I due attori-acrobati raccontano nella loro narrazione surreale di essere nati in un piccolissimo villaggio: Kaliouchine, a 30 Km dalla città di Rodavsky nella “Moldavia Equatoriale” e di abitare in una casa dipinta di blu.

Pas vu Pas è uno spettacolo adatto a tutta la famiglia e le gag comiche uniscono una grandissima tecnica al sorriso spontaneo: uno spettacolo che lascerà il pubblico incantato.

Ticket – 15€ Prenotazioni al numero 0457599049
mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
powered by social2s
tango

Grande evento artistico al Teatro Nuovo di Verona mercoledì 31 dicembre 2014 alle ore 22 con il travolgente spettacolo della Compagnia Argentina Tango Rouge Company diretta da “Yanina Quinones & Neri Piliu” che presenta “Tango de mi Buenos Aires”, spettacolo di tango argentino con musiche dal vivo eseguite dalla “Tango Spleen Orchestra”.

Dopo lo spettacolo, nel Piccolo Teatro di Giulietta (Ridotto) e nel foyer del teatro, sarà offerto al pubblico spumante e panettoni per festeggiare il nuovo anno.

Uno spettacolo dal ritmo travolgente che racchiude attimi, racconti, atmosfere della storia e della vita del tango: una nuova concezione dell’arte popolare argentina a metà strada tra la danza e il teatro danza.

Una pièce teatrale che al ballo del tango aggiunge anche momenti di ilarità e racconti. Veri e propri quadri narrativi dipingono un affresco del tango che guarda alle sue origini immerse nella polvere delle strade di Buenos Aires fino ad arrivare ai lustrini del palcoscenico.

La compagnia è diretta da Neri Piliu e Yanina Quinones, due giovani artisti argentini che vantano moltissime esperienze nel panorama del tango internazionale e che li vede continuamente protagonisti di festival, tournée e seminari di Tango in giro per il mondo. Essi rappresentano lo spirito stesso dello spettacolo di cui sono i primi ballerini e di

powered by social2s
Babbo_Natale_foto4_Fabio_Zinetti
Sabato 20 dicembre 2014, ore 20,30 Teatro Stimate Repliche (vedi più avanti) fino al 6 gennaio 2015

E se Babbo Natale non potesse più portare i doni ai bambini come fa da sempre puntualmente ogni anno? E se neppure la Befana fosse disponibile a sostituirlo?  Il Natale rischierebbe di diventare un giorno come tanti altri, anzi, più triste e noioso.  Nel suo primo volo di prova, Babbo Natale si è incastrato nel camino della casa di due bambini e non riesce più a venirne fuori. 

A dire il vero Babbo Natale non riesce più a venir fuori da tutta una serie di altri piccoli problemi. In questi ultimi tempi è molto ingrassato, mangia solo delle grosse caramelle colorate mandategli da un ammiratore sconosciuto e non ne vuole proprio sapere di mettersi a dieta. Ma la cosa peggiore è che gli è passata anche la voglia di volare con le sue renne e la sua slitta.  Per fortuna Federico e Chiara, i bambini protagonisti di questa storia, sono bravi e intelligenti e alla fine troveranno il modo non solo di aiutare Babbo Natale a uscire dal camino, ma anche a risolvere una faccenda davvero complicata e molto pericolosa per lui e per tutti i bambini del mondo. I nostri due amici, con l’aiuto

powered by social2s