Lella_Costa_pp
Giovedì 21 gennaio 201 alle 20.45 al Camploy, quarto appuntamento con la rassegna L'altro teatro organizzata dal Comune di Verona in collaborazione con Arteven (Circuito Teatrale Regionale). In scena Lella Costa protagonista del Pranzo di Babette di Karen Blixen. Lo spettacolo, prodotto da Mismaonda, è una riflessione sulla necessità della condivisione, sul fatto che felicità e benessere non sono possibili se non sono collettivi.
Dopo averlo proposto come reading la scorsa estate, la Costa, si cimenta teatralmente con uno dei racconti più emblematici della scrittrice danese Karen Blixen, quel Pranzo di Babette divenuto famoso grazie al film diretto da Gabriel Axel nel 1987. Il racconto verte su un dono: Babette, cuoca francese riparatasi in un paesino della Danimarca per fuggire alla Comune di Parigi, decide di impiegare i diecimila franchi d'oro vinti a una lotteria in un pranzo succulento per soli dodici invitati offrendo così felicità autentica a persone che non se la possono permettere. «Babette – dice Lella Costa – non vuole insegnare a vivere, vuole solo ringraziare. O meglio vuole essere al servizio degli altri come scelta consapevole».
 
Lella Costa, indiscussa icona del teatro civile, dopo una laurea in lettere e il diploma all'Accademia dei Filodrammatici, inizia la sua carriera col monologo Repertorio, cioè l'orfana e il reggicalze. È
powered by social2s
Alberto_Rizzi_Tutta_colpa_di_EVA_con_Villanova_e_Mascalzonidal 20 novembre 2015 al 1° aprile 2016, Teatro Stimate, Via Carlo Montanari 1 – Piazza Cittadella
La rassegna VaT, Venerdì a Teatro, riprende venerdì 20 novembre con una nuova stagione di teatro professionale e professionistico. Forti dell'ottimo riscontro ottenuto nelle cinque date di lancio nella scorsa primavera, Fondazione Aida e Ippogrifo coproduttori affiancati nella direzione artistica di questa rassegna, danno seguito all'iniziativa presentando, come da progetto, un nuovo calendario composto di 9 appuntamenti. VaT è una boutique del buon teatro, selezionato per rispondere ai gusti di un pubblico trasversale per età e formazione.
Doppia replica in ogni data di spettacolo: le rappresentazioni infatti oltre alla soirée, vanno in replica in matinée per le scuole superiori (in alcuni casi gli spettacoli accessibili ed interessanti anche per le scuole secondarie di primo grado). I titoli selezionati ospitano produzioni firmate Fondazione Aida, Ippogrifo, Ars creazioni e spettacolo, Glossa Teatro e Eco di fondo. Tutti professionisti con un curriculum artistico e professionale che vuole essere una garanzia.
"Nella rassegna di questa stagione proponiamo alcuni titoli già conosciuti che hanno riscosso attenzione e ottimo successo di critica e di pubblico e che dal nostro punto di vista meritano di essere riproposti come EvA, Antigone e Eh Boy ad esempio anche in risposta alle richieste del nostro
powered by social2s
altro_teatro

Giunta ormai alla sua dodicesima edizione, la rassegna l'altro TEATRO ripropone anche quest’anno il meglio del teatro e della danza nazionale inserendosi in maniera ormai consolidata nell’offerta culturale veronese di arti performative dedicate ai nuovi linguaggi del contemporaneo e della ricerca. Sedici appuntamenti che nell'arco di sei mesi propongono una selezione di spettacoli di teatro di innovazione, di teatro di ricerca e di danza contemporanea.


Tre gli spazi cittadini coinvolti: al Teatro Camploy, che ospita la maggior parte degli spettacoli, si aggiungono il Teatro Alcione e il Teatro Nuovo.. -

PROGRAMMA
prosa/danza
inizio degli spettacoli ore 20:45
 

  Teatro Alcione 28-29 novembre
(il 29 fuori abbonamento)
DAVID È MORTO
un progetto di BABILONIA TEATRI  

  Teatro Camploy 11 dicembre
FANNY E ALEXANDER
DITTICO: DISCORSO GRIGIO
E DISCORSO GIALLO  
  

Teatro Camploy 18 dicembre 
(fuori abbonamento)
PUNTO IN MOVIMENTO / SHIFTINGPOINT
e BIG BAND RITMO SINFONICA CITTÀ DI VERONA
CANTO DI NATALE
di Charles Dickens 

  Teatro Camploy 21 gennaio
LELLA COSTA
IL PRANZO DI BABETTE
di Karen Blixen 

 Teatro Camploy 29 gennaio
(fuori abbonamento)
CANTIERI INVISIBILI
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
di William Shakespeare   

 Teatro Camploy 5 febbraio
BALLETTO CIVILE
RUGGITO   
  

Teatro Camploy 10 febbraio
ASCANIO CELESTINI
LAIKA
    

 Teatro Camploy 19 febbraio
ERSILIA DANZA
DE RERUM NATURA      

Teatro Camploy 26 febbraio
TEATRO DELLE ALBE
LUS  

 Teatro Camploy 4 marzo
(fuori abbonamento)
IPPOGRIFO PRODUZIONI
SIC TRANSIT GLORIA MUNDI    

Teatro Camploy 11 marzo

powered by social2s
Teatro_Impiria
22 ottobre - 3 dicembre 2015, Agriturismo Colle San Felice, Verona
L'artista gioca con il pubblico durante lo spettacolo, creando atmosfere dal nulla e trascinando gli spettatori in una sorta di immaginario collettivo, in un continuo schiudersi di situazioni caleidoscopiche nel segno dell'incanto e dello stupore. Un personaggio che vive sulla scena un evolversi di vicende in bilico tra realtà e sogno.
 
PROGRAMMA
 
GIOVEDI 22 OTTOBRE
teatro impiria
AH!
di e con Sergio Bonometti
*menù all'insegna
dell'allegria
 
GIOVEDI 5 NOVEMBRE
teatro impiria
MESSAGGI D'AMORE
di Massimo Meneghini e Andrea Castelletti
regia di Andrea Castelletti
*menù romantico
 
GIOVEDI 19 NOVEMBRE
Teatro del Cerchio (Parma)
I MIEI ANNI '70
di e con Mario Mascitelli
*menù stile anni '70
 
GIOVEDI 3 DICEMBRE
Guido Ruzzenenti e i Tremalnaik
L'OSTO DE VERONA
di Guido Ruzzenenti e David Conati
regia di Massimo Totola
*menù all'insegna
dell'allegria
 
CENA ore 20.30   I   SPETTACOLO ore 21.30
Ingresso: cena + spettacolo: euro 20
*menù con piatti
della tradizione
Disponibilità posti limitata, si consiglia la prenotazione
3469432586  I  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
3463566435  I  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
______________________________________________________

direzione artistica di Andrea Castelletti
info   3405926978  |  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
powered by social2s
insegna-teatro-laboratorio-verona-388606_640x320

 

 

 

Il 10 ottobre il Teatro Laboratorio, gestito dal Teatro Scientifico, inaugura a Verona la stagione teatrale 2015/2016 nella sede attuale dell'ex arsenale asburgico.La 45a stagione! Propone un calendario ricco di appuntamenti aperto a diversi linguaggi della scena e alla nuova drammaturgia accompagnati da momenti conviviali.

Si comincia il 10 ottobre con “La bambola” e “La putana” di Vittorino Andreoli, uno spettacolo di Isabella Caserta e Francesco Laruffa prodotto dal Teatro Scientifico.Due atti unici accomunati dalla tematica sessuale che affrontano il tema della violenza sulle donne. Dal 9 ottobre (inaugurazione ore 18) al 9 novembre sarà esposta la scultura di Piera Legnaghi, ispirata allo spettacolo, al Museo degli Affreschi -Tomba di Giulietta (si ringrazia Direzione Musei d'Arte e Monumenti).

Si prosegue con “Per non essere postuma”, incontro con Meri Lao che, intervistata da Enrico de Angelis, racconta e recita la sua straordinaria carriera fatta di musica, libri e tango e il TL diventerà alla fine una milonga.

Nuova drammaturgia con “Essere Norvegesi”di David Greig, drammaturgo tra i più interessanti e audaci proposto dallaCompagnia Fattore K con la regia di Roberto Rustioni. L'analisi dell'oggi emerge negli spettacoli A noi vivi! L'Inferno!” del Mutamento Zona Castalia, “Chi ama brucia. Discorsi al limite della frontiera” di Ortika - Trento Spettacoli in collaborazione

powered by social2s
Logo_comics_verona_pp
Il progetto Comicus prende il via giovedì 8 ottobre 2015. 13 appuntamenti fino al 21 aprile 2016 presso il Teatro Satiro OFF di Licia Massella, vicolo del Satiro 8, in centro a Verona, alle ore 21.00. Durante ogni serata cinque monologhisti si alternano al microfono.
Comicus nasce nel 2014 dalla voglia di alcuni attori di portare in scena una comicità diversa da quella di stampo televisivo, solitamente legata a personaggi, ai tempi ristretti e ai tormentoni. Si ispira soprattutto alla stand up comedy di tradizione americana: una satira pungente, fatta di osservazione, irriverenza, sarcasmo e un po' di sana e catartica cattiveria, con un linguaggio duro all'occorrenza e libero da censure.
 
Senza intermezzi, o presentatori fissi, i "comedians" si alterneranno sul palco presentando monologhi di ampio respiro sui temi più disparati e controversi.
Grazie alle molte serate tra Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, che sono seguite alla regolare programmazione, il "marchio" Comicus si è fatto conoscere ed apprezzare nell'ambiente, tanto che il gruppo base promotore dell'iniziativa, composto da Diego Carli, Paolo Rozzi, Antonio "Lo Gnollo" Mignolli, Jack Giacopuzzi e Alberto "Il Grezza" Grezzani, arriva a coinvolgere più attivamente alcuni comici ospiti della prima stagione, come Andrea Pilotto (Padova), Max Guidetti (Reggio Emilia), Roberto Serafini (Belluno), Andrea Saleri (Brescia), Sofia Gottardi (Vicenza),
powered by social2s